L'Antoniano si presenta
Mercoledì 12.02.2014

L'Antoniano si presenta: Radio Tau

La luce ON AIR si accende e la diretta comincia. Informazione, musica, cultura e un fiume di note e parole caratterizzano la ricca programmazione di Radio Tau, la radio dell’Antoniano, una radio con una lunga e appassionante storia.

Il suo esordio risale all’8 dicembre del 1983 quando, dagli studi dall’Antoniano, i Frati Minori indirizzarono le loro inesauribili energie anche in questo nuovo progetto con l’obiettivo di diffondere, anche attraverso le nuove frequenze radio, un messaggio di positività, gioia e altruismo intrecciato alla dimensione francescana.
Il Tau, segno dell’alfabeto ebraico e greco, non è infatti esclusivamente riconducibile alla croce di Gesù, ma anche al simbolo che contraddistinse San Francesco d’Assisi e il suo operato.

Carla, legata sin da piccina al Piccolo Coro “Mariele Ventre” e attualmente impegnata nella Segreteria dell’Antoniano, racconta che alla nascita di Radio Tau, Padre Berardo Rossi era il Direttore dell’Antoniano. “Ogni domenica andava in onda «Musica per Bambini», il programma di Mariele Ventre che trasmetteva tutti i successi dello Zecchino d’Oro e dialogava con i bambini che chiamavano in studio. La programmazione della radio era molto vicina alla gente. Ricordo che la sera, una suora ascoltava le storie della gente che aveva voglia di condividere le proprie esperienze con gli altri, chiamando in radio”, racconta Carla sorridendo.

Radio Tau 1Alla fine degli anni ’80, a poca distanza dalla sua nascita, Radio Tau vantava una fitta rete di relazioni umane e lavorative che permisero un incremento nella programmazione e un’ulteriore varietà nelle tematiche affrontate che spaziano tutt’oggi dall’arte alla musica, dalla cultura all’informazione.  
Dopo che nel 1993 Radio Tau raggiunse una maggiore copertura e inaugurò i suoi nuovi studi, nel 1997 fu la volta di Fra Alessandro Caspoli, attuale Direttore dell’Antoniano, chiamato da Roma per assumere la direzione della Radio. L’informazione e gli approfondimenti, l’intrattenimento e la musica caratterizzano oggi le ore degli ascoltatori che seguono le frequenze radio 92.3.

“Gli incontri sono la ricchezza del mio mestiere” ci racconta Paolo Bonazzi, giornalista di Radio Tau dal 2000, che oggi conduce “Detto tra noi”, il programma che si focalizza sull’attualità e che va in onda dalle 9.30 alle 11.00, dal lunedì al venerdì. “Più di tredicimila interviste, alcune a grandi personaggi fermati per strada. Tra i miei ricordi più cari, Indro Montanelli. Un gentiluomo. Si tolse il bastone dalla mano destra per stringere la mia sia alle presentazioni sia al congedo. Otto interviste con Umberto Eco, che tutti i giornalisti conoscono come un uomo quasi impossibile da intervistare, e poi Shimon Peres, Sidney Pollack (simpatico e alla mano, arrivò pilotando da solo il suo aereo dagli Stati Uniti), Michael Cimino, spaventoso caffeinomane, Rita Levi Montalcini, grandissima e modesta, Giorgio Albertazzi, Claudia Cardinale e Gigi Proietti”.

Carlo, giornalista di “Guido Piano”, in onda dal martedì al venerdì su Radio Tau dalle 18.00 alle 20.00, si occupa di teatro, cinema, musica e arte. Chiedendogli quali fossero le ragioni che lo spingessero ad amare la radio, Carlo ci ha così risposto: “Perché è l’unico mezzo d’informazione che permette di fare altro mentre lo si segue. La radio può accendere l’immaginazione di chi l’ascolta”.

L’intensa programmazione di Radio Tau non lascia mai soli i suoi ascoltatori e, oltre a “Detto tra noi” e a “Guido Piano”, garantisce altre emissioni come “Prima Fila”, “Effetto Notte”, “Rewind” e “Punto.30”.

L’importante funzione sociale, comunitaria e di aggregazione della radio è messa in campo ogni giorno dalle frequenze di Radio Tau e da quelle operanti in tutto il mondo. Proprio per ricordare i valori che animano tale sistema di comunicazione, divulgatore di informazione, riflessione e spirito critico, l’UNESCO ha indetto per il 13 febbraio la “Giornata mondiale della Radio”. L’obiettivo è, non solo quello di ricordarne la sua importanza, ma anche, e soprattutto, quello di promuovere una cooperazione internazionale tra realtà vicine e lontane che possano lavorare insieme per combattere i pregiudizi e le discriminazioni attraverso la cultura. 


  • Cristina D'Avena negli studi di Radio Tau



Bookmark and Share

ULTIME NOTIZIE
Dal 13 marzo al 22 maggio,
tutti i martedì pomeriggio
13.03.2018
23 febbraio: ore 17.45
24 febbraio: ore 16.00
25 febbraio: ore 16.00
Biglietti 6 euro - ridotti 5 euro
23.02.2018
22 febbraio: ore 21.00;
23 febbraio: ore 21.00 - V.O. Sott.IT;
24 febbraio: ore 18.00; 21.00;
25 febbraio: ore 18.00; 20.30
Biglietti 6 euro - Ridotto 5 euro
22.02.2018
Con 12 nuovi brani ricomincia il viaggio...
21.02.2018
16 febbraio: ore 17.45
17 febbraio: ore 16.00
18 febbraio: ore 16.00
Biglietti 6 euro - ridotti 5 euro
16.02.2018
24 febbraio, Roma
18 marzo, Bologna
6 maggio, Pomezia (RM)...
11.02.2018
9 febbraio: ore 17.45
10 febbraio: ore 16.00
11 febbraio: ore 16.00
Biglietti 6 euro - ridotti 5 euro
09.02.2018
Newsletter
 Aut. Tratt. Dati
Calendario Eventi


Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK