news
Martedì 10.10.2017

Laboratori Migranti - 4 edizione

Antoniano onlus, in collaborazione con il gruppo Arte Migrante, organizza presso gli spazi di via Guinizelli 3, tredici laboratori gratuiti e aperti a tutti: chi non ha una casa, migranti, studenti e lavoratori, pensionati e chiunque voglia partecipare... “Perché la diversità è una grande ricchezza da valorizzare”.
 
Yoga, chitarra, musica dal mondo, artigianato e pittura, coro multietnico, lingua inglese, lingua italiana per stranieri, orto sinergico, informatica e redazione del curriculum, conversazione e Avvocato di Strada: sono queste le diverse attività messe in piedi dal progetto Laboratori migranti, giunti quest’anno alla quarta edizione.
 
“Si tratta di laboratori gratuiti e aperti a tutti – spiega Tommaso Carturan, ideatore del gruppo Arte Migrante –, dove vengono coinvolti tutti insieme senzatetto, migranti, studenti e lavoratori, pensionati. È proprio questa la forza della nostra proposta: le persone con una dimensione di vita più regolare trascorrono del tempo con chi proviene da culture e condizioni sociali radicalmente diverse. I laboratori creano occasioni di condivisione libera spontanea e partecipata. In questi anni l’iniziativa ha avuto un grande successo: lo scambio reciproco che parte dalle reciproche diversità è una grande ricchezza”.
 
I laboratori, iniziati martedì 10 ottobre 2017, si svolgono con cadenza settimanale nella grande sala d’accoglienza dell’Antoniano, in via Guinizelli 3 a Bologna, e in altri spazi limitrofi. Fin dall’inizio, sono stati proprio gli utenti della mensa a proporre quali discipline approfondire: “Siamo partiti da un incontro con i nostri ospiti per capire quali erano i loro bisogni – afferma Mauro Picciaiola di Antoniano onlus –. Le attività non sono state calate dall’alto, ma sono frutto di una decisione partecipata”.
 
Da quest’anno il progetto dei Laboratori Migranti  ricopre quasi tutto l’arco della settimana. Ecco il calendario:
  • Martedì. Yoga (dalle 9.30 alle 10.30); inglese (dalle 11 alle 12.15); italiano per stranieri (dalle 14 alle 15.30); chitarra (dalle 16 alle 17)
  • Mercoledì. Musica dal mondo (dalle 11 alle 12.15); coro multietnico (dalle 14 alle 15)
  • Giovedì. Orto sinergico (dalle 14 alle 16)
  • Venerdì. Artigianato e pittura (dalle 11 alle 12.15)
  • Sabato. Curriculum vitae (dalle 10 alle 11.00), informatica (dalle 11.00 alle 13.00).

Inoltre  c’è il corso di conversazione per cui è necessario scrivere a laboratori@antoniano.it per poter aderire.

Insegnanti d’eccezione sono anche alcuni rifugiati e senza dimora accolti nei centri d’accoglienza del territorio, tra cui riportiamo l’interessante storia di M., ragazzo maliano che collabora quest’anno come insegnante al laboratorio di informatica: M. è uno dei punti di riferimento al laboratorio PC dell’Antoniano Onlus. Come molti ragazzi è fuggito dal suo paese e poi dalla Libia per venire in Italia attraverso il mare. Ci mette un’ora e mezza per arrivare da casa all’Antoniano con l’autobus, ma è sicuramente meglio che attraversare quattro Stati partendo dalla Guinea sino alla Libia, attraversando il deserto. Il computer è davvero la sua passione e cerca di trasmetterla ed insegnare Word ed Excel anche ai ragazzi con cui vive. Questo testimonia quanto il progetto dei Laboratori Migranti sia per molte persone un’occasione di riscatto sociale e umano.
 
Gli obiettivi di questo progetto sono quindi molteplici. “Innanzitutto, vorremmo che si creasse una relazione più profonda tra i nostri ospiti e i nostri operatori – continua Mauro Picciaiola, responsabile di Antoniano onlus –. Oggi si deve andare al di là del colloquio, della scrivania… questo ormai non basta più. E poi, vorremmo valorizzare le capacità di ciascuno: se si acquisisce più autostima e ci si mette in gioco, in futuro si riuscirà ad affrontare più facilmente un percorso di autonomia”. Conclude Tommaso Carturan: “L’arte è uno strumento importante per ridare valore e dignità alla persona, abbattere ogni muro e farla sentire accolta tirando fuori il talento che ha dentro di sé”.
 
Per informazioni: 0513940262, laboratori@antoniano.it,
 



Bookmark and Share

ULTIME NOTIZIE
Domenica 26 novembre
in diretta su Rai Gulp
dall’Olympic Palace di Tbilisi (Georgia)
26.11.2017
Su Rai1, per quattro sabati
dal 18 novembre al 9 dicembre alle 16.35
e uno speciale in prima serata l’8 dicembre condotto da Carlo Conti
18.11.2017
17 novembre: ore 17.45;
19 novembre: ore 16.00
Biglietti 6 euro - ridotti 5 euro
17.11.2017
45511, il numero solidale per donare un pasto a chi vive in povertà
16.11.2017
16 e 17 novembre: ore 21.00;
18 novembre: ore 21.00;
19 novembre: ore 18.30; 21.00
Biglietti 6 euro - ridotti 5 euro
16.11.2017
Domenica 12 novembre
ore 16.00
Cinema Teatro Antoniano
12.11.2017
10 novembre: ore 21.00
Documentario e degustazione
Biglietti 6 euro - ridotti 5 euro
10.11.2017
Newsletter
 Aut. Tratt. Dati
Calendario Eventi



Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK